Via di Torre Rigata, 8 – 00131 Roma

Il sistema Magneto-induttivo: le innovazioni per la salute degli ascensori

s

Le funi metalliche sono alla base del funzionamento degli ascensori sia per uso civile che per uso industriale.

In entrambi i casi è necessaria una sicurezza intrinseca elevata per garantire l’incolumità dei passeggeri e del valore trasportato a bordo. Se ne deduce quindi l’importanza del loro controllo.

Bisogna infatti considerare che la vita media delle funi può variare in modo considerevole sia in base al carico a cui vengono sottoposte e sia in base alle loro condizioni d’utilizzo.

Secondo quanto riportato dal D.P.R 1497, all’articolo 39, se le funi portanti presentano un normato numero di fili rotti, causato principalmente dalla loro usura, è obbligatoria la loro sostituzione.

Per legge, la ditta ascensoristica a cui è affidata la manutenzione dell’impianto, come Alfa Elevatori, deve effettuare un controllo delle funi ogni sei mesi, mentre ogni due anni, è previsto il controllo da parte di funzionari tecnici appartenenti ad enti certificati, al fine di verificare il corretto funzionamento dell’impianto e dei dispositivi di sicurezza.

Controllare e sostituire le funi degli impianti, non è quindi solo un’attività prevista dalla legge, ma è anche un’azione consigliata per garantire sempre la sicurezza dei suoi passeggeri.

Le funi portanti sono formate da fili d’acciaio raggruppati in trefoli, che a loro volta vengono intrecciati per formare la fune. I metodi utilizzati sino ad oggi, permettono di controllare solo i fili rotti dei trefoli esterni, poiché non è possibile verificare visivamente lo stato dei fili d’acciaio interni, che sono comunque sottoposti ad usura per frizione.

Per questo motivo sono stati realizzati nuovi sistemi per riuscire a controllare in modo ottimale lo stato interno dei fili d’acciaio, e quindi di poter individuare tempestivamente tutte le loro reali rotture. Alfa Elevatori può offrire ai suoi clienti l’utilizzo di queste tecniche innovative.

Controllare lo stato delle funi in modo preventivo ed ottimale, richiede l’impiego di nuovi strumenti come quelli previsti dal sistema magneto-induttivo, studiato ed infine realizzato da AMControl in collaborazione con il Politecnico di Torino.

Questa tecnologia rivoluzionaria, utilizzata per le funivie, permette di analizzare le condizioni d’ogni singolo filo d’acciaio all’interno delle centinaia di funi del vostro ascensore. Consente quindi alla ditta manutentrice, come noi di Alfa Elevatori, un rapido controllo delle funi per individuare problematiche quali fili interni interrotti o soggetti a corrosione prevenendone la rottura, offrendo quindi ai propri clienti una sicurezza maggiore di quella prevista dalle norme vigenti.

Il sistema magnetico-induttivo: come funziona

Il principio sfruttato dal magneto induttivo è basato sulla misura di un flusso magnetico che circonda la fune segnalando la presenza e la quantità dei fili interrotti sia esterni che interni, permettendo, inoltre, di individuare le problematiche ed i difetti non localizzati, come ad esempio la corrosione.

Il sistema di misura, acquisisce il risultato della misura del flusso magnetico, lo digitalizza con opportuni software permettendo la visualizzazione dei risultati delle analisi dello stato delle funi direttamente sul PC o su un qualsiasi strumento digitale.

Il report prodotto a fine test, non è un output automatico, bensì un vero e proprio elaborato tecnico firmato da personale abilitato alla lettura dello stesso, rimarcando come il dato oggettivo dei fili rotti sia comunque “interpretato” e valutato dall’apporto di una figura professionalmente competente e responsabile, come noi di Alfa Elevatori.