Via di Torre Rigata, 8 – 00131 Roma

Perché è importante sanificare la cabina del tuo ascensore

s

L’ascensore è un macchinario molto utile non solo a livello fisico, ma anche sociale.

Un elevatore ci permette di raggiungere i piani superiori senza fare alcuno sforzo fisico. Per trasportare carichi pesanti da un livello a un altro è l’ideale: immagina di dover trasportare una cassa di bottiglie d’acqua insieme alle buste della spesa e abitare al quinto piano di un condominio!

L’ascensore permette il superamento delle barriere architettoniche e rende gli spazi pubblici e privati accessibili anche a chi ha difficoltà motorie. Si potrebbe definire un moderno strumento di uguaglianza volto a “rimuovere gli ostacoli” che impediscono la libertà e l’affermazione dei diritti del cittadino enunciati dall’articolo 3 della nostra Costituzione.

Parlando del ruolo “sociale” dell’ascensore (non volendoci soffermare sul suo essere il background ideale per i selfie), non possiamo non porre l’accento anche su un altro aspetto fondamentale di questo macchinario: è un luogo in cui s’incontrano persone sconosciute. Questo fatto ha spesso scatenato la fantasia di sceneggiatori e interessato psicologi e sociologi, affascinati da tutti quei meccanismi che potenzialmente potrebbero prendere vita a partire da una situazione del genere. Insomma, l’ascensore come “spazio sociale” si presta a essere un soggetto narrativo di non poca ispirazione.

Tuttavia, oggi, il fatto che un ascensore sia frequentato da molte persone diverse solleva tutt’altro tipo di riflessioni. Visti i tempi che corrono, ci si preoccupa molto di più dell’aspetto igienico e di come sia possibile assicurare una sanificazione degli ascensori di modo da evitare la diffusione di virus e batteri.

Questi sono i pensieri che ci accompagnano ai tempi della pandemia di Covid-19: come sanificare gli ascensori condominiali al meglio?

La sanificazione ascensori: perché farla?

Un ascensore contiene fino al 22% di batteri in più rispetto a un bagno pubblico. Non è un dato sorprendente: le cabine degli ascensori hanno dimensioni contenute e ci sono delle superfici, come i pulsanti di chiamata, che vengono toccate da chiunque entri. Queste caratteristiche, unite al viavai di gente, rende gli ascensori un covo di germi e batteri che, in alcuni casi, sono alquanti innocui, mentre in altri possono essere anche molto dannosi per la nostra salute.

Il Coronavirus ci ha portato prepotentemente a ripensare al  mondo dei microrganismi ed a ciò che in termini di rischio questi rappresentano per la nostra salute soprattutto per alcune fasce d’età; microrganismi che non vediamo a occhio nudo,minacciosi per l’essere umano, e non sono solo ai virus, perché ci sono anche batteri, germi e funghi.

Non ci rendevamo conto di quanto spesso ci capita durante la giornata di toccare superfici venute a contatto con tantissime altre persone e poi di passare le mani sporche sul viso con un gesto spesso involontario. Ora dobbiamo necessariamente stare più attenti. Anche se il lockdown è finito e ricominciamo a riconquistare i nostri spazi al di fuori della casa e la nostra vita sociale, non bisogna abbassare la guardia. Ecco perché oltre all’igiene delle mani dobbiamo curare anche quella degli ambienti che ci circondano.

La sanificazione delle cabine degli ascensori diventa fondamentale.

Prima della sanificazione ascensori condominiali e pubblici vengono le norme di buona educazione

Ricordiamo che si può contrarre il virus solo se si viene a stretto contatto con un soggetto infetto. Se quest’ultimo starnutisce in un ambiente chiuso e poco arieggiato o tocca con le mani sporche una superficie, quel posto diventa potenzialmente infetto per chi entra poco dopo. Ma questo potrebbe avvenire anche con altri tipi di infezioni. La sanificazione degli ascensori è importante per il coronavirus, e ci sono dei comportamenti “sani” che ciascuno di noi può adottare quando prende l’ascensore che aiuteranno sicuramente a prevenire la diffusione del contagio.

Innanzitutto, provare a usare di meno l’ascensore soprattutto se non si hanno particolari necessità fisiche e si abita (o si devono raggiungere) ai piani più bassi. Poi, bisognerebbe usare la mascherina sempre quando si è all’interno della cabina dell’ascensore. Inoltre, se non riusciamo a usare dei guanti per toccare i pulsanti, allora dobbiamo ricordarci di igienizzare le mani sia prima di entrare , sia una volta usciti o, meglio ancora, di lavarle.

Non sarebbe male adottare queste precauzioni sempre, anche al di là delle preoccupazioni legate al Covid-19.

La sanificazione delle cabine ascensori: come metterla in pratica

 La sanificazione degli ascensori condominiali e di quelli pubblici può avvenire tramite diversi dispositivi.

  • Il sanificatore ambientale a ozono: un dispositivo a parete pensato per igienizzare l’ambiente tramite l’ozono, molecola che distrugge la membrana proteica di virus e batteri. Si tratta di una sanificazione automatica degli ascensori che può essere effettuata anche in presenza dei passeggeri.
  • La lampada UV-C a Led: è un dispositivo che può essere portato manualmente o fissato sulla parete, ha la sua massima efficacia, agendo sulle pareti interne, quando associata ad un filtro dell’aria (magari un filtro Hepa). I raggi ultravioletti danneggiano il DNA del virus e dei batteri impedendo la loro riproduzione.
  • La pulsantiera no-touch: una soluzione alternativa alla pulsantiera a bottoni che consente di usare una chiave elettronica a sfioramento per evitare il contatto, con l’innegabile funzionalità, installandola al piano, di poter chiamare l’ascensore senza alcun tocco.
  • Il tappeto decontaminato adesivo con battericida: è in grado di trattenere le particelle presenti nella suola delle calzature. È trattato con un battericida in grado di impedire la proliferazione di germi.
  • Il purificatore d’aria con foto catalizzatore UV e rilascio graduale: consente di sanificare l’aria della cabina dell’ascensore e le sue superfici interne utilizzando sia i raggi UV, sia le molecole igienizzanti. Ha un’efficacia e un’affidabilità dimostrata e certificata da test specifici.

Sanificatore per ascensori: tra le tante soluzioni fornibili una novità proposta da Alfa Elevatori

L’assai diversificato panorama di offerte fin qui descritto si completa con una “nuova” soluzione proposta da noi di Alfa Elevatori per la sanificazione degli ascensori: Hylight.

Innanzitutto perché c’era bisogno di Hylight?

Perché le soluzioni finora descritte, hanno tutte, chi più chi meno, delle caratteristiche che le rendono, in certi casi, poco gradite: a chi non convince l’ozono, a chi ha preoccupazione per i gli UVC ad esempio.

Quindi Alfa Elevatori ha voluta “completare” la gamma offerta ai propri clienti con questa novità.

Questo sanificatore per ascensori si avvale della tecnologia VLD (Visual Light Disinfection) e igienizza gli ambienti grazie all’uso della luce Led con frequenza a 405 mm. Pulisce e sanifica l’ascensore in maniera efficace, innocua e green friendly. Infatti, questo prodotto per pulire gli ascensori combatte i batteri presenti all’interno della cabina e, allo stesso tempo, crea un ambiente ostile alla proliferazione di batteri e di germi. Non è nocivo per la salute di animali o degli uomini, . Infine, usando la luce come disinfettante per ascensori, l’impatto ambientale è molto inferiore rispetto all’uso di disinfettanti chimici.

Hylight è una soluzione innovativa, testata in laboratorio, e adatta a qualsiasi tipo di ascensore. È un’apparecchiatura utile per la sanificazione degli ascensori condominiali, ma anche per quelli presenti in ospedali, cliniche, hotel, aziende alimentari, centri commerciali e grandi uffici.

Installare Hylight è molto semplice e non comporta modifiche tecniche al tuo ascensore: basta applicare nel cielino o controcielino della cabina i profili di alluminio con strip Led. L’attivazione o la disattivazione di questo sanificatore per ascensori avviene sulla base delle persone presenti in cabina. Quindi, il processo di sanificazione avviene a fasi alternate, ma copre tutto l’arco della giornata, 7 giorni su 7. L’igienizzazione è costante e questo permette di evitare l’applicazione di altri prodotti chimici. La durata stimata di Hylight è pari a 25 mila ore.

Esiste l’obbligo di sanificazione degli ascensori condominiali?

Il fatto che molti condomini si stiano muovendo per organizzare la sanificazione degli ascensori e delle parti comuni dei vari palazzi potrebbe far sorgere la domanda: è obbligatoria?

In alcuni comuni, sì. Si potrebbe pensare che questo obbligo riguarda soprattutto le zone più colpite dalla pandemia, ma in realtà non è così. È una scelta fatta dalle diverse amministrazioni, quindi, per sapere se il tuo condominio deve necessariamente sottoporsi a un intervento di sanificazione, dovrai verificarne l’obbligatorietà sul sito del tuo Comune.

Nel caso in cui non sia obbligatoria, è l’amministratore a scegliere se far sanificare gli ambienti condominiali oppure no. Non è una decisione che va presa all’interno di un’assemblea, ma se non sono stati presi provvedimenti e i condomini lo desiderano, possono fare una richiesta esplicita all’amministrazione.

È consigliabile effettuare una periodica sanificazione degli ascensori per tutti i motivi che abbiamo elencato fino ad ora. Un ambiente igienizzato è sicuramente più salutare per noi e per il nostro stile di vita. È chiaro che serve a poco igienizzare la cabina degli ascensori una volta e basta. Gli agenti patogeni  viaggiano con le persone. Quindi, se entra una persona infetta nella cabina dopo qualche settimana dalla sanificazione, è normale che il prodotto non copra più le superfici. Bisogna, quindi, cercare dei sanificatori per le cabine degli ascensori che continuino ad agire nel corso del tempo, proprio come Hylight! Sembra quasi inutile ribadire che se si verificano dei casi di coronavirus nel proprio palazzo, la sanificazione degli ambienti è d’obbligo. Infatti, l’amministratore è tenuto a informare il Comune e a seguire scrupolosamente le indicazioni da esso fornite.

Hylight: con AlfaElevatori sanifichi e vivi sereno!

Fare il possibile per sanificare il tuo ascensore è un atto di buona educazione civile e sociale. È un modo per vivere più serenamente la quotidianità senza nutrire troppi timori nello stare fuori dalle mura di casa in ambienti molto frequentati dalle persone.

Hylight di Alfa Elevatori ti permette proprio questo: niente pensieri paranoici, senza essere imprudenti. Potrebbe essere molto utile anche in futuro. Quando la pandemia sarà finita o verrà trovato un vaccino, sarà comunque bello sapere di poter contare su un ascensore igienizzato e pulito. Non ti resta che provare!

La pulizia degli ascensori non sarà più un film horror con Hylight