Via di Torre Rigata, 8 – 00131 Roma

L’importanza della verifica biennale da parte degli enti notificati

s

L’ascensore rappresenta una macchina particolarmente delicata, sia da realizzare che da mantenere in perfetto esercizio.

E’quindi importante conoscere ogni quanto va fatta la manutenzione dell’ascensore sia per il suo corretto funzionamento nel tempo che per la vostra sicurezza.

Se volete mantenere in esercizio un ascensore è necessario incaricare un ente autorizzato ad effettuare, una volta ogni due anni, una verifica periodica, ed affidarne la cura a ditte specializzate.

Vediamo nei dettagli cosa bisogna fare.

Dopo aver installato un ascensore o un montacarichi, in qualsiasi edificio privato o pubblico, è estremamente importante la manutenzione, che ha lo scopo di assicurare un regolare controllo del grado di sicurezza degli impianti elevatori.

Inoltre la normativa vigente prevede che, per poter mantenere in esercizio l’impianto, il proprietario deve incaricare una ditta specializzata ad effettuare, una volta ogni due anni, la verifica periodica, ed almeno semestralmente la manutenzione minima dell’elevatore.

La verifica biennale per questa tipologia di impianti, è necessaria per mantenere la messa in sicurezza del mezzo di trasporto (l’ascensore) ed evitare episodi spiacevoli di fermo impianto.

La verifica deve essere eseguita da un ente incaricato che verrà poi indicato nella targa da applicare all’interno della cabina dell’ascensore. Laddove la ditta specializzata ed incaricata nell’eseguire le verifiche periodiche degli ascensori e dei montacarichi venga sostituita, il proprietario o il condominio sono tenuti ad informare il Comune competente tramite apposita comunicazione.

La verifica biennale dell’ascensore è obbligatoria e deve essere eseguita da ingegneri dell’ASL o dell’ARPA, competente per territorio, oppure da un organismo di certificazione autorizzato dal Ministero dello Sviluppo economico e notificato alla Commissione europea.

Importante è ricordare perché vanno effettuate le verifiche periodiche degli ascensori e montacarichi.

Esse vengono effettuate per accertare che:

  • è stato ottemperato quanto prescritto ed impartito in precedenti verifiche,
  • i dispositivi di sicurezza funzionano regolarmente,
  • le parti delle quali dipende la sicurezza dell’ascensore o dell’impianto di sollevamento sono in condizioni di efficienza e di corretto funzionamento.
  • Il manutentore dell’impianto deve eseguire le operazioni di verifica su indicazione dell’ingegnere verificatore.
  • Il soggetto incaricato alla verifica periodica è tenuto a rilasciare al proprietario, nonché alla ditta incaricata della manutenzione, il verbale relativo alla verifica.

Laddove vi sia un’inidoneità all’uso dell’ascensore o del montacarichi, l’esito negativo deve essere comunicato all’Ufficio comunale competente, il quale provvederà ad apporre i sigilli al sistema di sollevamento per inibirne il funzionamento sino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Le verifiche periodiche sono volte, in particolare, ad accertare che le parti da cui dipende la sicurezza di esercizio dell’impianto siano in condizioni di efficienza, e  gli incaricati devono anche testimoniare il regolare funzionamento dei dispositivi di sicurezza, oltre al rispetto delle prescrizioni le quali siano state eventualmente impartite nel corso delle precedenti verifiche.

Quando il procedimento indicato a norma di legge sarà terminato, il tecnico incaricato dovrà rilasciare un obbligatorio verbale compilato con gli esiti della verifica al proprietario, dandone una copia anche alla ditta che sia stata incaricata della manutenzione.

Il verbale dovrà anche essere inoltrato al competente ufficio comunale, al fine di metterlo al corrente della reale situazione e spingerlo ad attivarsi proprio sulla base di quanto comunicato, mentre il Cliente dovrà attivarsi per risolvere le osservazioni in esso indicate pena il blocco del funzionamento dell’elevatore da parte della ditta manutentrice.

Rispetto al passato, quindi, viene pertanto confermato l’obbligo delle verifiche periodiche degli impianti, la cui periodicità da annuale diventa biennale, e rimane l’obbligo dell’affidamento in manutenzione dell’impianto a personale abilitato.

Ricordate che a tale scopo, il proprietario o il suo legale rappresentante devono fornire gli strumenti utili affinché siano eseguite le verifiche periodiche sull’ascensore.

Le spese per l’effettuazione della verifica biennale sono a carico del proprietario dello stabile ove è installato l’ascensore o il montacarichi.

Detto questo, è molto importante capire che tutti gli interventi da effettuare sull’impianto di ascensore devono essere necessariamente effettuati da qualcuno competente del mestiere.

Altrettanto importante è sapere ogni quanto va fatta la manutenzione ascensori, perché sarà vostra cura o dell’amministratore, contattare la ditta a cui è stato affidato questo compito e stabilire un incontro. Ovviamente, sebbene in alcuni casi la normativa stabilisca delle cadenze tassative, la data di revisione dell’impianto può slittare di qualche giorno o di qualche settimana, ma è fondamentale non lasciare che il momento passi.

Se siete proprietari o amministratori di un condominio, quando rimandate questo momento pensate che state mettendo a rischio la vita di tutte le persone che quotidianamente usano l’ascensore.

La poca conoscenza dell’argomento, infatti, potrebbe portarvi a non accorgervi di un eventuale stato di usura dell’impianto. 

Un altro consiglio importante è quello di stare attenti all’impresa a cui vi rivolgete. Accertatevi, infatti, che l’impresa con cui avete stipulato il contratto relativo all’assistenza ascensore abbia tutti i requisiti stabiliti dalla legge, come ad esempio la ditta Alfa Elevatori srl.

La nuova normativa, infatti, se da un lato ha intensificato i controlli sugli impianti, limitando gli incidenti che spesso si verificavano proprio a causa della cattiva manutenzione, dall’altra ha portato un numero sempre maggiore di imprese a speculare sull’obbligo, da parte dei proprietari, di rivolgersi a ditte specializzate.

Una volta che sarete sicuri dell’impresa, della sua serietà e della qualifica giusta, non vi resta che affidarvi completamente a loro per la manutenzione del vostro ascensore, ricordandovi sempre che è obbligatoria una verifica biennale.